5 consigli per migliorare i tuoi mix

0
260
5 consigli per migliorare il mix

In questo articolo voglio darti 5 consigli che potrebbero essere utili per migliorare la qualità generale dei mix. Premetto che non esistono switch on-off con cui tutto suona magicamente meglio. La qualità di un mix infatti, è data da un’insieme di molti fattori, tra cui certamente l’esperienza personale, per questo motivo vi consiglio di rivolgervi a professionisti qualora vogliare ottenere dei risultati davvero professionali.

I consigli che sto per darvi saranno senz’altro utili, ma, come ho già detto, per ottenere risultati davvero professionali è necessario rivolgersi ad uno studio in cui trovate persone competenti e strumentazione di alto livello, difficilmente abordabili a livello amatoriale. Dopo questo premessa, ecco 5 consigli che voglio darti per migliorare la qualità dei tuoi progetti.

1) Controlla l’acustica della stanza
Forse non lo hai mai preso in seria considerazione, però l’acustica della stanza è fondamentale per ottenere buoni risultati. Assicurati di non aver posizionato le casse troppo vicine al muro e, soprattutto, non posizionarle negli angoli dei muri. Consiglio anche l’uso di trappole per bassi e pannelli assorbenti posizionati in determinate posizioni. Per approfondire puoi leggere il mio articolo dedicato all’acustica della stanza.

2) Quale scheda audio usi?
La scelta di una buona scheda audio è parte fondamentale del processo di produzione audio. Ti consiglio quindi di scegliere una buona scheda audio perché, al suo interno, saranno presenti componenti di maggior qualità (ad esempio i convertitori D/A, che sono fondamentali per la precisione nell’ascolto).

3) Quanti plug-in hai usato nel mix?
Spesso, senza accorgercene, capita che riempiamo le tracce audio di plugin, snaturando troppo il suono. Ti consiglio, quindi, di verificare che i plugin inseriti siano effettivamente utili. Un modo che hai per farlo è quello di bypassarne uno per uno e sentire la differenza tra prima e dopo in modo obiettivo. Se non ti convince… toglilo! Sappi inoltre, che i plugin vanno inseriti in un certo ordine poiché il primo influenzerà il suono del secondo, che influisce sul terzo e così via.

4) Attenzione alle registrazioni
Può capitare di tirare un po’ via nelle riprese con la scusa che “tanto in mix sistemo tutto”. Sappi che avere buone riprese è fondamentale per ottenere buoni risultati. Se la ripresa è scarsa, difficilmente riuscirai a tirare fuori una registrazione pulita. Quindi ti consiglio di fare la registrazione migliore che puoi, così sai che hai dato il massimo fin dall’inizio!

5) Ascolta il mix nelle casse, non in cuffia
Quando mixi è importante ascoltare il brano principalmente sulle monitor, non in cuffia, altrimenti quando lo ascolterai sulle casse lo sentirai completamente diverso. Il volume d’ascolto ottimale sarebbe di 83 dBA, ti consiglio comunque di ascoltarlo anche a volume più alto o più basso, per avere un’idea di quello che sono i cambiamenti delle frequenze. L’ascolto in cuffia dovrebbe essere limitato alla precezione stereofonica ed eventualmente all’editing, non al mix nel suo complesso ne tantomeno al mastering.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here